PERCORSI – Condizionalità ex ante e nuove competenze per percorsi di sviluppo delle Amministrazioni siciliane

Obiettivo generale

L’attività intende contribuire al soddisfacimento delle condizionalità ex ante presenti nel PO FSE 14 - 20, con particolare riferimento alla condizionalità tematica G2, G3 e T.10.1

Obiettivi specifici

  1. Azione specifica 2.1.3.  Assolvimento delle condizionalità ex ante su parità di genere e disabilità G2 e G3
  2. Azione specifica 2.1.4 Assolvimento della Condizionalità ex Ante tematica 10.1 riguardante l’abbandono scolastico per l’attivazione dell’Anagrafe Regionale degli Studenti

     

Risultati attesi

 

Soddisfacimento delle condizionalità ex ante G2, G3, T10.1 nell’ambito di una azione di rafforzamento delle competenze del personale regionale.

 

Breve articolazione delle attività

 

Azione specifica 2.1.3. 

Verifica delle conoscenze : predisposizione , somministrazione  ed elaborazione di report sui questionari in ingresso e in uscita.  

Laboratori sperimentali di formazione /informazione: realizzazione di percorso laboratoriale previsto in 6 giornate costituito da una parte teorica e una parte pratica con esempi concreti di costruzione di atti ammnistrativi. I temi trattati riguardano la politica UE sulla  parità di genere, dell'integrazione della dimensione di genere e in materia di disabilità con un focus sull’utilizzo di nuove  forme linguistiche   non discriminatorie

Prodotti post - laboratori

  • manuale operativo che descriva i criteri di costruzione di atti amministrativi che rispettino le parità di genere e di non discriminazione
  • linee guida per la costruzione di documenti non discriminatori.

    Gestione e Monitoraggio sul rispetto dei requisiti tecnici di accessibilità dei siti web : Monitoraggio di un campione di siti regionali

 

Azione specifica 2.1.4    

Attraverso l’Anagrafe Scolastica Regionale (L.R. 17/14), che consentirà l’incrocio dei dati provenienti dai tre canali formativi dell'istruzione, della formazione professionale e dell'apprendistato, la Regione potrà monitorare i percorsi scolastici degli studenti al fine di ridurre il fallimento formativo precoce, facilitando la permanenza all’interno dei percorsi di istruzione e l’adempimento dell’obbligo scolastico. A supporto di questa attività la Regione ha istituito anche un Tavolo tecnico sulla Dispersione Scolastica.

Assistenza all’Adg nel procedura di Riuso di una applicazione di altra P.A., ex art. 67 e ss del C.A.D.

Valutazione comparativa tecnico economica delle soluzioni offerte dalle altre P.A.;

Assistenza alla predisposizione degli atti necessari necessaria alla sottoscrizione del protocollo d'intesa con la PA cedente l’applicazione selezionata e al completamento delle procedura di Riuso secondo quanto previsto da AGID.

Supporto alle attività del Tavolo tecnico sulla Dispersione Scolastica organizzato dal Dipartimento Regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale.
Obiettivi specifici: Risultati attesi: Attivita:

Data Inizio: 
02/05/2016
Data Fine: 
31/12/2017
Destinatari: 

Regione

Ambito Territoriale: 
Responsabile Progetto: 
Committente: